C1

Ripristino della circolazione idraulica e nuove isole riproduttive nella Salina di Cervia.


Costruzione isolotti per la nidificazione

Tutta la circolazione idraulica all’interno dei vari bacini della salina è completamente artificiale e controllata da pompe di drenaggio e paratoie. Qualsiasi guasto alla circolazione idraulica porterebbe a profondi cambiamenti per l’habitat 1150* e, di conseguenza, per le specie che abitano la salina.

I lavori di ripristino nella Salina di Cervia coinvolgeranno la rimozione di materiale fangoso dai canali interni insabbiati dall’argilla erosa dalle sponde; il materiale dragato sarà utilizzato per la ricostruzione delle sponde stesse. Il dragaggio dei canali e la rimozione di materiale fangoso avverrà in tarda estate ed autunno, così da non interferire con le attività di nidificazione.

Inoltre la manutenzione riguarderà le pompe di drenaggio, le chiuse di acciaio e ferro per la separazione delle acque e la ricostruzione di un ponte che sono infrastrutture importanti per la gestione delle acque.

Verranno costruiti nuovi isolotti per la nidificazione per una superficie totale di 0,2 ha, protetti con un sistema di cavi per la mitigazione del disturbo dovuto dal Gabbiano reale (Larus michahellis), realizzando una griglia di dimensione sufficiente per il passaggio degli altri Caradriformi ma non per L. michahellis che ha un apertura alare molto più ampia. Inoltre gli isolotti saranno protetti dal disturbo della fruizione turistica con pannelli di canne e legno.

I giovani individui delle specie target sono particolarmente sensibili all’impatto aereo con i cavi elettrici, per questa ragione saranno interrati 500 metri di linee elettriche che attraversano la salina.


calendario eventi


archivio eventi